Grooveshark_logo

Molti di voi conosceranno sicuramente Spotify, una nota applicazione che consente di ascoltare “gratuitamente” musica in streaming, da poco anche su ubuntu senza l’ausilio di wine;

Perchè l’ho scritto in corsivo e virgolettato che non si spende nulla?? perchè signore e signori la fregatura è dietro l’angolo!

Non viene riportato dal sito a meno che non lo cerchiate minuziosamente voi stessi nelle F.A.Q., ma in realtà lo streaming gratuito e illimitato dura solo 6 mesi, trascorsi i quali (a meno che non siate disposti a pagare per l’upgrade dell’account) la quantità di musica in streaming sarà ridotta a 2.5 h a settimana che a conti fatti sarebbe circa 20 minuti al giorno, cioè nemmeno un disco!

Senza contare che tra una traccia e l’altra del vostro disco preferito potreste dovervi sorbire la pubblicità, non so voi ma questo per me è intollerabile!

Quindi il mio consiglio è di provare Grooveshark: il servizio è del tutto simile a spotify, ma con alcuni vantaggi come:

  • Installando ad-block non incapperete in alcun tipo di pubblicità;
  • Streaming di musica praticamente illimitato e gratuito (stavolta davvero, lol);
  • Nessun account da registrare sul sito a meno che non lo desideriate;
  • Non richiede l’installazione di nulla, se non lo vogliate;

Basta quindi andare sul sito, digitare la canzone, l’album o il gruppo da ricercare ed ascoltare la vostra musica! 😀

Va segnalata inoltre la massiccia presenza di plugin che interagiscono con il sito, per citarne alcuni troviamo: KeySharky, che consente di controllare il riproduttore multimediale con delle shortcut da tastiera, oppure GrooveShark Control per controllare la musica in riproduzione da qualsiaisi pagina del browser senza tornare su grooveshark.

N.D.A. i plugin sono disponibili anche per mozilla firefox

Come già detto, non è necessario alcun account, ma per vostra comodità potete registravi (anche usando le credenziali di google o facebook) per creare la vostra raccolta, organizzare delle playlist, seguire i vostri artisti preferiti o i vostri amici, condividere la propria musica sempre senza spendere alcuna cifra.

Va inoltre riportato che il sito offre anche degli abbonamenti a pagamento per le diverse esigenze, nonostante ciò è molto discreto (a differenza di molti altri servizi gratuiti) e non vi fa pressioni di sorta.

Se cercate un applicazione per il desktop che interagisca con il sito, esiste e si chiama Groove Warlus, per linux, windows e mac;

È possibile anche usufruire del servizio tramite smartphone (via applicazione dedicata o via browser) che è una comodità non indifferente!

L’unica pecca che ho riscontrato è che, essendo spesso la musica caricata da utenti piuttosto che dall’artista stesso, può capitare di trovare brani in bassa qualità, oppure che non riusciate a trovare l’ultima novità o qualche band di nicchia; Avete però anche voi la possibilità di caricare i brani che mancano o di creare un profilo per la vostra band!

Riassumendo, se cercate qualcosa che offra la possibilità di ascoltare musica gratuitamente e in modo illimitato senza aspettare ore di download o ricorrere a youtube, che non abbia pretese di farvi spendere qualcosa per evitare gravi limitazioni nell’uso del servizio, pubblicizzare e far conoscere il vostro gruppo o condividere la musica tra i contatti facebook, GrooveShark fa al caso vostro!

Cheers!

Annunci