disk

Questa guida in pdf:Guida a conoscere e configurare fstab

Introduzione

Il file di configurazione /etc/fstab contiene le informazioni necessarie al montaggio delle periferiche di memorizzazione del sistema. Tale file viene letto all’avvio del sistema e può essere modificato solo dall’utente root.

All’interno di questo file le periferiche vengono identificate dal proprio UUID – “Universally Unified IDentifier”, cioè un particolare numero identificativo univoco.

Per visualizzare l’UUID di un disco è sufficiente digitare il seguente comando all’interno di una finestra di terminale:

$ sudo blkid

Una volta trovato l’UUID del disco da aggiungere/modificare possiamo iniziare a modificare il file.

Campi

In /etc/fstab sono contenuti i seguenti campi separati da spazzi o tabulazioni:

<file system> <mount point> <type> <options> <dump> <pass>

  • Il campo “<file system>” definisce la periferica di archiviazione o la partizione.

  • Il campo “<mount point>” indica al comando mount la cartella dove sarà montata la partizione. In alcune distribuzioni può essere chiamato <dir> o in altri modi.

  • Il campo “<type>” indica il tipo di file system della partizione o del dispositivo, per esempio auto, ext2, ext3, vfat, ntfs, ecc. L’opzione auto lascia riconoscere al comando mount il tipo di file system da utilizzare, questa opzione e utile in caso di supporti ottici.

  • Il campo “<options>” indica le opzioni utilizzate dal comando mount sul file system. Alcune opzioni di mount fanno riferimento a specifici file system, altre invece sono generiche.

    Ecco in elenco le opzioni di mount:

    • auto – Il file system sarà montato automaticamente durante l’avvio del sistema, oppure quando viene lanciato il comando mount -a.

    • noauto – Il file system non sarà montato automaticamente ma solo manualmente.

    • exec – Abilita l’esecuzione dei file eseguibili residenti sulla partizione(abilitata di default).

    • noexec – Inibisce la possibilità di eseguire programmi dal file system.

    • ro – Il mount del file system avviene in sola lettura.

    • rw – Il mount del file system avviene in lettura e scrittura.

    • user – Permette a tutti gli utenti di montare il file system. Questa opzione include noexec, nosuid, nodev, se non vengono utilizzate le opzioni opposte.

    • users – Permette agli utenti appartenenti al gruppo users di montare il file system.

    • nousers – Permette il mount solo all’utente root.

    • owner – Permette il mount al solo proprietario del punto di mount.

    • sync – l’I/O sul file system deve essere sincrono. Quindi quando viene copiato un file sulla partizione con questa opzione abilitata, l’operazione avviene nello stesso tempo in cui viene lanciato il comando.

    • async – tutto l’I/O sul file system deve essere asincrono. Quindi quando viene copiato un file sulla partizione con questa opzione abilitata, l’operazione non avviene nello stesso tempo in cui viene lanciato il comando, e se si rimuove la periferica senza smontarla alcuni dati non verranno copiati.

    • dev – Interpreta le periferiche a blocchi o periferiche speciali all’interno del file system.

    • nodev – Impedisce l’interpretazione di periferiche a blocchi o periferiche speciali all’interno del file system.

    • suid – Consente l’uso di operazioni di suid e sgid. Sono comunemente usate per permettere agli utenti di un sistema di eseguire programmi elevando temporaneamente i privilegi.

    • nosuid – Impedisce le operazioni di suid e sgid.

    • noatime – Non aggiorna l’inode con i tempi di accesso al file system. Può aumentare le prestazioni (vedi l’opzione atime).

    • nodiratime – Non aggiorna l’inode delle directory sui tempi di accesso al file system. Può aumentare le prestazioni (vedi l’opzione atime).

    • relatime – Aggiorna nell’inode solo i tempi relativi a modifiche o cambiamenti dei file. I tempi di accesso vengono aggiornati solo se l’ultimo accesso è precedente rispetto a quello dell’ultima modifica.(Simile a noatime ma non interferisce con programmi come mutt che devono sapere se un file è stato letto dopo la sua ultima modifica.) Può aumentare le performance (vedi l’opzione atime).

    • flush – Questa è una opzione per il file system FAT, serve a scrivere più spesso i dati sul disco in modo da evitare che le finestre di trasferimento vengano chiuse mentre i dati non sono ancora stati scritti.

    • defaults – Assegna le impostazioni di default del file system per il comando mount. Le opzioni di default per ext3 e ext4 sono rw,suid,dev,exec,auto,nouser,async.

  • Il campo “<dump>” viene utilizzato dal programma dump per decidere quando fare un backup. Quando si installa il sistema, dump controlla il valore ed usa il numero per decidere se fare un backup del file system. I valori da poter inserire sono 0 ed 1. Se il valore è impostato a 0 dump ignorerà il file system, mentre se viene impostato ad 1 dump si occuperà di effettuare il backup del file system. La maggior parte degli utenti non avranno dump installato, è quindi consigliato lasciare il valore di <dump> a 0.

  • Il campo “<pass>” viene usato per programmare un controllo del disco con “fsck” prima dell’avvio del sistema operativo. I possibili valori sono 0, 1 e 2 e servono a determinare l’ordine in cui i file systems saranno controllati. Il file system root (/) deve avere la massima priorità, ovvero “1”. Gli altri file systems che dovranno essere controllati avranno come valore 2. Nel caso in cui il valore di <pass> sia impostato a 0 il file system non sarà controllato da fsck.

Useful tips and tricks

Specialmente se si possiede sul proprio PC un solo SSD (Solid State Disk) ed almeno 4 Gb di RAM, per evitare continue scritture e letture di file temporanei e di conseguenza accorciare la vita stessa del SSD, è possibile dire al PC di montare delle cartelle temporanee nella memoria RAM, anziché in una cartella o partizione del disco.

tmpfs /tmp tmpfs defaults,noatime,size=512M,mode=1777 0 0

tmpfs /var/backups tmpfs defaults,noatime,size=16M,mode=1777 0 0

tmpfs /var/crash tmpfs defaults,noatime,size=8M,mode=1777 0 0

tmpfs /var/log tmpfs defaults,noatime,size=32M,mode=0755 0 0

tmpfs /var/mail tmpfs defaults,noatime,size=8M,mode=1777 0 0

tmpfs /var/spool tmpfs defaults,noatime,size=512M,mode=1777 0 0

tmpfs /var/tmp tmpfs defaults,noatime,size=512M,mode=1777 0 0

Bibliografia

manuale fstab: ‘$ man fstab’

https://it.wikipedia.org/wiki/Fstab

https://wiki.debian.org/it/fstab

http://wiki.ubuntu-it.org/AmministrazioneSistema/Fstab

Annunci