fb-messenger

Il popolare messenger per facebook chiuderà il 3 marzo 2014, nella sua versione per Windows, non si hanno notizie sulla sorte dell’app per il sistema android ed iOS, mentre per MacOS era in programma un rilascio mai avvenuto. La versione per i sistemi windows era stata da poco rilasciata.
Pochi giorni dopo l’acquisizione dell’app di messaggistica WhatsApp da parte di Facebook per la cifra record di 19 miliardi di dollari, questa scelta suona come un palese tentativo di far convergere gli utenti verso l’utilizzo di WhatsApp.

whatsapp_logo

· 19 miliardi di dollari per avere le vostre rubriche telefoniche ed i vostri messaggi privati.

Come è noto (ma forse non abbastanza) facebook produce i suoi guadagni utilizzando i dati degli utenti e vendendoli a terzi. La celebre app whatsapp per essere utilizzata, copia sui propri server tutta la rubrica telefonica dell’utente (oltre ai messaggi privati); una funzione simile era presente ma disattivabile su facebook messenger. Tutta questa frettolosa corsa alle rubriche degli utenti, e questa morbosa fame dei dati personali sta spingendo facebook ad impopolari seppur strategiche mosse.

La fine dello sviluppo dell’app Facebook Messenger anche per sistemi Android ed iOS, e la conseguente integrazione di WhatsApp in facebook, rappresenterebbe un grave attacco (a suon di miliardi di dollari) alla privacy degli utenti, che si troverebbero costretti a fornire la propria rubrica telefonica ed il proprio recapito telefonico per poter utilizzare il servizio di messaggistica del noto social network sui loro dispositivi mobili.

zuckerberg-bb

· La mossa a sorpresa di facebook

Con un annuncio a sorpresa, facebook comunica la chiusura del servizio utilizzato da moltissimi utenti nel mondo:

Ci spiace, ma non possiamo più supportare Facebook Messenger per Windows, che smetterà di funzionare il 3 marzo 2014. Apprezziamo che utilizzate Messenger per restare in contatto coi vostri amici e vogliamo assicurarci che continuerete a farlo e a vedere tutti i vostri messaggi su Facebook.com.

· Le alternative proposte dalla rete

Negli ultimi giorni, dopo l’acquisizione di whatsapp da parte di facebook (ed un sospetto periodo di offline dei server whatsapp dopo l’acquisizione), un autentico tam tam nella rete ha fornito diverse alternative a whatsapp, una verso le quali molti utenti stanno migrando è l’app telegram, un autentico esodo in milioni di utenti negli ultimi giorni; telegram è un’app opensource, che consente chat criptate e messaggi che si autodistruggono; un’app indirizzata verso il rispetto della privacy, ma che utilizza anch’essa i numeri presenti nella rubrica ed un protocollo proprietario per i messaggi; il problema della rubrica nasce dalla moda di percepire questi servizi come “sms gratuiti” e quindi volerli utilizzare con i contatti della propria rubrica telefonica, soluzione realmente rispettose per la privacy vanno ricercate in protocolli liberi come xmpp ed app come securechat, purtroppo sconosciute alla maggioranza dell’utenza media che sempre più tende a seguire le mode.

telegram_logo

Annunci